Codice Etico | Palabanda
15794
page-template-default,page,page-id-15794,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Codice Etico

INTRODUZIONE

 

Il presente Codice definisce il complesso di norme etico sociali e di comportamento al quale i dipendenti e i collaboratori della società/Casa Editrice  si devono attenere al fine di tutelare la reputazione della società stessa. Altresì in tale documento vengono riportate in chiare lettere la visione, la missione e i valori della società, ovvero tutti principi ispiratori, a cui la società farà sempre riferimento.

 

PALABANDA EDIZIONI HA COME SCOPO PRIMARIO QUELLO DELLA PROMOZIONE E DELLA DIFFUSIONE DELLA CULTURA E DEL SAPERE ATTRAVERSO L’ATTIVITÀ EDITORIALE.

PER QUESTA RAGIONE IL PRESENTE CODICE SI APPLICA E SI RIVOLGE A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI DELLA SOCIETÀ MA ANCHE E A CIASCUNO DEI SOGGETTI DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE COINVOLTI IN UN PROGETTO O NELL’ATTIVITÀ DELL’AZIENDA (FORNITORI, LETTORI E CLIENTI, PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, COMUNITÀ, ECC.).

 

CODICE ETICO – CASA EDITRICE PALABANDA

 

 

  • VISIONE, MISSIONE E VALORI

 

 

1.1 Visione

.

Palabanda è una Casa Editrice diversa e libera, che va contro il mondo dell’editoria corrente, e quindi fuori dagli schemi delle logiche di mercato e dei finanziamenti pubblici.

Palabanda è consapevole che la cultura e la letteratura sono e saranno sempre il miglior rimedio contro l’imbarbarimento, la mancanza di fantasia, la povertà del linguaggio, l’ignoranza e l’impoverimento del pensiero critico e dei sentimenti.

 

1.2 Missione

Palabanda vuole pubblicare opere di valore, che rimangano nel tempo e che siano alla portata di tutti. Vuole valorizzare i talenti ed accompagnare gli scrittori dalla stesura alla promozione del proprio libro.

Ma non solo, Palabanda intende aiutare il pubblico a scegliere il libro adatto per sé e per questo costruirà percorsi di lettura sempre chiari e precisi.

La Casa Editrice persegue obiettivi di lungo periodo perché vuole essere competitiva, crescere e far conoscere ad un pubblico sempre più ampio i suoi talenti, non solo nazionali ma anche internazionali.

Vuole altresì valorizzare il territorio in cui opera, riscoprendo tutte quelle opere e quei talenti rimasti sinora nascosti.

 

1.3 Valori

Palabanda si impegna a svolgere la propria attività sulla base dei seguenti principi:

∙         Creazione di valore

Palabanda intende coniugare valore economico e sociale per soddisfare le aspettative di tutti coloro che entrano in relazione con la Società. Vuole coltivare la fiducia dei suoi partner commerciali e delle comunità sociali alle quali si rivolge con una chiara e coerente politica di governance.

∙         Innovazione

Fondamentali sono per Palabanda i principi di creatività e innovazione, nello sviluppo di nuovi prodotti, che diano benessere alla comunità in cui opera.  L’innovazione è introdotta nei diversi livelli organizzativi anche nell’ottica del costante miglioramento delle proprie attività.

∙         Efficienza

Palabanda vuole raggiungere e mantenere elevati standard operativi, servendosi di alte professionalità e maestranze per divenire efficiente ed efficace nella comunicazione e diffusione delle sue opere.

Vuole produrre e mettere a disposizione di tutti opere di elevata e costante qualità artistica e culturale, fornendo servizi personalizzati per ciascun stakeholder.

∙         Responsabilità sociale e ambientale

Palabanda è sensibile alla tematica della tutela dell’ambiente e vuole essere una casa editrice eco-sostenibile contribuendo concretamente al miglioramento delle condizioni di vita delle generazioni presenti e future, riducendo gli impatti ambientali diretti e indiretti correlati alle quotidiane attività negli uffici e dei processi produttivi che gestisce.

 

 

 

 

 

  • NORME DI COMPORTAMENTO

 

 

Palabanda definisce i rapporti professionali interni ed esterni alle sue attività in base ai seguenti principi:

∙         Dialogo

Nel rapporto con le persone, all’interno o all’esterno di Palabanda, deve sempre prevalere la predisposizione al dialogo, al libero scambio di idee e al problem solving.

∙         Onestà

I guadagni devono essere onesti. Si persegue il giusto compenso nella consapevolezza di aver dato il meglio. I prezzi dei libri saranno i più bassi possibile, perché l’obiettivo e quello di agevolare la diffusione della letteratura, mantenendo ovviamente il giusto margine per la casa editrice.

 

 

  • RAPPORTI CON I DESTINATARI DEL CODICE

 

 

3.1 Doveri di onestà, fedeltà e collaborazione

Palabanda intende costruire un rapporto di fiducia e lealtà reciproca con i suoi collaboratori. Pertanto e in base all’impegno di onestà e fedeltà, i Destinatari del presente Codice non possono svolgere attività in conflitto o incompatibili con gli interessi della Società.

Inoltre, i rapporti tra i Destinatari devono essere improntati sulla collaborazione, nel rispetto reciproco dei diritti e della libertà personale degli individui.

 

3.2 Violazioni generali di legge che cagionino responsabilità aziendale

I destinatari si devono attenere a tutte le best practice adottate dalla Società con lo scopo di tutelare la stessa nei confronti di comportamenti i cui effetti penali/amministrativi potrebbero coinvolgere la sua responsabilità.

 

3.3 Divieto di corruzione e abuso d’ufficio

Palabanda proibisce qualsiasi forma di corruzione, sia attiva che passiva.

È pertanto severamente vietato autorizzare, sollecitare, offrire, promettere di concedere e offrire, direttamente o indirettamente, pagamenti, oggetti di valore o qualunque prestazione personale indebita di qualsivoglia natura a funzionari pubblici o agenti privati, con l’intento di influenzarli in modo da aiutare la società ad ottenere vantaggi per sé e per le sue attività.

 

3.4 Divieto di pratiche anticoncorrenziali

Palabanda intende rispettare attentamente le normative sulla concorrenza in vigore in ciascuno dei Paesi in cui opera. I destinatari sono personalmente responsabili del rispetto di tali normative e devono astenersi da comportamenti che possano alterare i meccanismi concorrenziali.

 

3.5 Tutela dei beni aziendali

I Destinatari sono direttamente e personalmente responsabili della tutela e della cura dei beni che vengono loro assegnati dalla Società. Sono vietati utilizzi diversi da quelli indicati nelle politiche e nelle procedure aziendali, che potrebbero danneggiarne o ridurre l’efficienza dell’attività della stessa.

 

3.6 Informazioni riservate e tutela della privacy

Le informazioni, a carattere di riservatezza, che appartengono alla Società, non devono essere acquisite, usate o comunicate se non dalle persone autorizzate, e sempre nel rispetto delle leggi in vigore e in conformità al principio di tutela della privacy. Nello stesso modo Palabanda si impegna a tutelare i dati sensibili e personali dei destinatari o di qualsiasi altro stakeholder, al fine di evitare la diffusione non autorizzata di informazioni.

 

3.7 Salute e sicurezza

Palabanda intende rispettare tutte le norme di sicurezza sul lavoro e per questa ragione si impegna ad eliminare gli infortuni, gli incidenti sul lavoro e le malattie tramite l’attuazione di sistemi di gestione efficaci, la riduzione dell’esposizione ai rischi e il rispetto delle leggi in vigore. Tutti i Destinatari, nell’ambito delle loro mansioni, si impegnano a svolgere le proprie attività nel rispetto e nella tutela della salute e della sicurezza di sé stessi, dei colleghi e dei terzi.

 

 

3.8 Diversità, integrazione e crescita professionale

Palabanda non ammette discriminazioni o ritorsioni sulla base di criteri quali sesso, età, nazionalità, religione o credo personale, orientamenti politici e sindacali. Intende quindi favorire la nascita di un ambiente di lavoro equo e solidale, che si fonda sulla coesione ed integrazione dell’individuo, favorendone il merito, l’impegno e la fedeltà.

Palabanda intende ottimizzare tutte le sue capacità professionali, servendosi di strumenti che promuovano lo sviluppo e la crescita delle persone, in un’ottica di condivisione, trasmissione e diffusione delle singole competenze.

 

 

 

  • INVESTITORI

 

 

Palabanda non preclude la possibilità di far entrare nella compagine sociale, investitori che credano nel progetto e che intendono investire nello stesso e in questo caso si pone l’obiettivo di massimizzare il valore per gli azionisti e minimizzare i rischi.

Tutto ciò sempre nell’ottica della trasparenza, del dialogo aperto e costruttivo, della libera circolazione di tutte le informazioni che potrebbero influenzare le decisioni degli azionisti.

 

 

  • LETTORI/CLIENTI

 

Uno degli obiettivi primari di Palabanda è sicuramente quello di soddisfare completamente le aspettative dei sui clienti. Tale obiettivo si può raggiungere sia attraverso un comportamento affidabile, corretto e trasparente, che attraverso la realizzazione di prodotti e servizi innovativi e di alta qualità.

 

 

  • FORNITORI

 

I rapporti di collaborazione con i fornitori si devono basare sui principi di correttezza, trasparenza, impegno reciproco e fiducia.

Pertanto, i fornitori verranno selezionati sulla base di una valutazione oggettiva e trasparente, che tenga conto della capacità di fornire e garantire livelli di servizio adeguati e il rispetto delle regole della Società.

 

 

  • PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ORGANIZZAZIONI POLITICHE E SINDACALI, ORGANI DI INFORMAZIONE

 

7.1.  P.A.

Le relazioni tra Palabanda e la Pubblica Amministrazione si basano suo principi di legalità, trasparenza e sul rispetto dei contraenti, con spirito quanto più collaborativo possibile.

Le Parti agiranno sempre nel massimo rispetto delle leggi in vigore e dei principi e delle norme del presente Codice, senza mai compromettere l’integrità e la reputazione della società stessa.

 

7.2. Organizzazioni politiche e sindacali

Palabanda è una casa editrice apolitica e apartitica. Per questa ragione non appoggia, né promuove o sponsorizza eventi pubblici organizzati con finalità di propaganda politica.

Vieta altresì qualsiasi tipo di pressione su organizzazioni politiche e sindacali o su rappresentanti o candidati delle stesse con lo scopo di ottenere vantaggi per la Società.

Quando un contributo sia ritenuto appropriato per il pubblico interesse, l’Editore della società interessata determina se esso sia ammissibile in base alle leggi in vigore, e tiene adeguata documentazione agli atti della stessa.

I Destinatari, coinvolti in attività politiche, devono dimostrare che tali attività avvengono su base personale, ed a proprie spese e che non coinvolgono, direttamente e indirettamente, le relazioni che intercorrono con la Società.

 

7.3 Organi di informazione 

Tutte le comunicazioni agli organi di informazione sono fondamentali per la costruzione dell’immagine della Società. Pertanto i rapporti con i media devono essere svolti in coerenza con le politiche e procedure aziendali e i principi del presente Codice.

Le informazioni e le notizie fornite dovranno essere veritiere, complete, accurate, trasparenti e tra loro omogenee.

 

 

  1. APPLICAZIONE DEL CODICE

I Destinatari sono tenuti al rispetto del presente Codice senza alcuna distinzione. Ciò rappresenta un requisito essenziale del rapporto sociale o contrattuale, nell’ambito di una relazione basata sulla fiducia, onestà e lealtà.

I Destinatari sono tenuti a operare affinché il Codice sia adeguatamente applicato e tutelato, sia all’interno del Società che da tutti gli stakeholder.

Gli organi dirigenti, ad ogni livello, hanno il dovere di garantire la comprensione, il rispetto e l’applicazione delle norme contenute nel presente Codice e, pertanto, per primi, dovranno dare l’esempio e dimostrando coerenza ed integrità nei propri comportamenti quotidiani.

L’ente deputato a vigilare sull’applicazione del Codice è l’Assemblea dei soci.

 

  1. VIOLAZIONE DEL CODICE

La violazione delle norme del presente Codice compromette il rapporto di fiducia instaurato con Palabanda e possono da essa scaturire azioni disciplinari, legali o penali.

Nei casi gravi, la violazione può comportare la recessione del contratto di lavoro (se posta in essere dal dipendente) o l’interruzione del rapporto di lavoro (se posta in essere da un soggetto terzo).